Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘rinascita’

La fenice non muore

(“The Phoenix again” di May Sarton, nome d’arte della poeta, romanziera e saggista Eleanore Marie Sarton: Wondelgelm, Belgio, 3 maggio 1912 – York, Usa, 16 luglio 1995. Trad. Maria G. Di Rienzo.)

la fenice

Sulle ceneri di questo nido

che l’amore ha intessuto con fuoco mortale

la fenice si prende il suo riposo

dimenticando ogni desiderio.

Dopo la fiamma, una pausa,

dopo il dolore, rinascita.

Obbedendo alle leggi di natura

la fenice va alla terra.

Non la puoi chiamare vecchia

non la puoi chiamare giovane.

Nessuna fenice può essere rivelata,

questa è la fine della storia.

Lotta ora da sola

contro la morte e il dubitare di sé,

ma sotto la superficie dell’osso

le ali stanno spingendo per uscire.

E in una fredda notte stellata

qualsiasi cosa tu creda

la fenice prenderà il volo

sopra oceani di sofferenza

per cantare la sua esaltante canzone

ad astri e onde e cielo

perché ne’ vecchia ne’ giovane

la fenice non muore.

loto

Read Full Post »

(“Mabon Lament”, poesia per l’Equinozio d’Autunno, autrice/autore ignota/o, trad. Maria G. Di Rienzo. Quest’anno l’Equinozio cade il 23 settembre. L’immagine qui sotto è Fomalhaut, la “stella solitaria” che annuncia l’Autunno nei cieli dell’emisfero nord: si trova a 25 anni luce dalla Terra ed il periodo migliore per osservarla va da agosto a dicembre. Il nome deriva dall’arabo e significa “la bocca del pesce / della balena”, in riferimento alla posizione dell’astro nella costellazione del Pesce Australe.)

Fomalhaut

Non restare a piangere accanto alla mia tomba.

Non sono là, non sto dormendo.

Sono un migliaio di venti che soffiano,

sono il luccichio di diamante sulla neve.

Sono la luce del sole sul grano maturo,

sono la gentile pioggia d’autunno.

Quando ti svegli, nel silenzio del mattino,

io sono il rapido slancio che ti solleva.

Degli uccelli quieti che volano in cerchio,

io sono la tenera stella che splende nella notte.

Io sono le acque pacifiche dell’oceano,

che portano le figlie e i figli della Madre Terra.

Non restare a piangere accanto alla mia tomba,

non sono là, non è stata la fine.

Non restare a dolerti accanto alla mia tomba,

non sono là, ho già avuto la mia rinascita.

nebbia

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: